Il Regolamento Europeo Privacy finalmente in dirittura di arrivo

Mercoledì 1 ottobre 2014, durante l’audizione al Parlamento UE del nuovo Commissario Europeo alla giustizia, consumatori e parità di genere, Vĕra Jourová, alla domanda:

“Quali saranno le Sue due priorità nel settore della cooperazione giudiziaria in materia penale e della protezione dei dati? Quale metodo specifico intende applicare per assicurarsi che vengano realizzate?”

ha risposto:

[….]

Per quanto attiene alla protezione dei dati, se sarò confermata mi concentrerò su una veloce conclusione dei negoziati sulla normativa comune europea in materia.

È una riforma cruciale per il funzionamento e il completamento del mercato unico del digitale quale riconosciuto dal Consiglio europeo, che ne ha invocato l’adozione per il 2015.

È un aspetto altrettanto importante per il rispetto della protezione dei dati in quanto diritto fondamentale dei cittadini in un contesto tecnologico in rapida evoluzione.

Introdurrà in Europa un’unica normativa in materia di protezione dei dati, creerà diritti nuovi e più solidi per i cittadini, semplificherà il lavoro delle imprese, e garantirà un’applicazione rigorosa e coordinata da parte delle autorità di supervisione.

Se sarò confermata, lavorerò quindi a stretto contatto con il Parlamento europeo e gli Stati membri e mi adopererò per l’adozione del pacchetto di riforma entro i primi sei mesi del mio mandato. È un obiettivo condiviso dalla Commissione europea e dal Parlamento europeo, dobbiamo lavorare insieme per conseguirlo.

Accolgo favorevolmente il voto del Parlamento europeo in prima lettura, che sostiene la struttura e gli elementi principali della riforma. L’orientamento generale parziale concordato al Consiglio nel giugno di quest’anno è un altro importante passo avanti, che indica che siamo molto vicini a una posizione comune degli Stati membri.

Questo dimostra che tutte e tre le istituzioni hanno capito l’importanza della riforma per i diritti dei cittadini europei così come per la crescita delle imprese.”