Aggiornamento Normativo: Legge, n. 161 del 30/10/2014 (MODIFICA TESTO UNICO)

La cosiddetta “Legge Europea”, pubblicata in Gazzetta Ufficiale il 10/11/2014, ha introdotto due modifiche al Testo Unico Sicurezza (D.Lgs. 81/2008), in particolare nell’ambito della valutazione dei rischi e del suo aggiornamento

 Tipo di Norma Legge

Denominazione Legge, n. 161 del 30/10/2014

Argomento Salute e Sicurezza sul Lavoro – Valutazione dei rischi

Settori di applicabilità Tutti i settori

Sintesi contenuti principali

La Legge, che contiene numerose disposizioni per l’adempimento degli obblighi derivanti dall’appartenenza all’UE, ha introdotto anche due modifiche al D.Lgs. 81/2008, in particolare sul tema della valutazione dei rischi e del suo aggiornamento: gli articoli modificati sono, infatti, il 28 e il 29.

Si riporta di seguito il testo completo delle modifiche:

a) all’articolo 28, comma 3-bis, sono aggiunti, in fine, i seguenti periodi: «Anche in caso di costituzione di nuova impresa, il datore di lavoro deve comunque dare immediata evidenza, attraverso idonea documentazione, dell’adempimento degli obblighi di cui al comma 2, lettere b), c), d), e) e f), e al comma 3, e immediata comunicazione al rappresentante dei lavoratori per la sicurezza. A tale documentazione accede, su richiesta, il rappresentante dei lavoratori per la sicurezza»;

b) all’articolo 29, comma 3, sono aggiunti, in fine, i seguenti periodi: «Anche in caso di rielaborazione della valutazione dei rischi, il datore di lavoro deve comunque dare immediata evidenza, attraverso idonea documentazione, dell’aggiornamento delle misure di prevenzione e immediata comunicazione al rappresentante dei lavoratori per la sicurezza. A tale documentazione accede, su richiesta, il rappresentante dei lavoratori per la sicurezza».

Attività da programmare a seguito del provvedimento

Con la modifica del Testo Unico sopra riportata, in sostanza, assume una rilevanza ancora maggiore il fatto che la valutazione dei rischi e la relativa individuazione delle misure di prevenzione e protezione debba essere effettuata immediatamente, alla costituzione di una nuova impresa o a seguito di una delle modifiche che richiedono l’aggiornamento della valutazione, avendo poi a disposizione del tempo per la sola elaborazione del Documento di Valutazione del Rischio (90 giorni in caso di nuova impresa, 30 giorni in caso di aggiornamenti).

Riguardo a tale avvenuta valutazione e predisposizione delle misure di sicurezza, infatti, diviene necessario “dare immediata evidenza, attraverso idonea documentazione” e dare “immediata comunicazione al RLS”.

Si segnala che, tra i punti di cui occorre immediata evidenza all’avvio di una nuova impresa vi sono anche i nominativi delle principali figure della sicurezza (RSPP, RLS, Medico Competente).

Servizi offerti da RES sulla tematica

Il Gruppo RES, con i propri tecnici dell’area Safety, si occupa di valutazioni dei rischi e stesura dei relativi DVR, con esperienza in aziende di ogni settore.

Contattateci per ulteriori informazioni.