Datore di Lavoro arrestato per misure di sicurezza rimosse

In seguito alle indagini sull’incidente costato la vita a un addetto, il Datore di Lavoro è stato arrestato poiché alcuni meccanismi antinfortunistici sarebbero stati eliminati deliberatamente per accelerare la produzione

È notizia di questi giorni l’arresto del Datore di Lavoro di un salumificio a seguito del decesso di un operario, ferito mortalmente lo scorso 30 agosto durante la pulizia di un’impastatrice.

Le ragioni dell’arresto, a seguito del quale il Datore di Lavoro si trova oggi agli arresti domiciliari, sono rimozione dolosa delle misure di sicurezza sul lavoro e morte come conseguenza di altro reato. Risulta, infatti, che all’origine dell’infortunio mortale vi sia la mancanza di un cancello di accesso alla macchina: le indagini avrebbero appurato che per rendere più veloci le operazioni di pulitura della macchina e abbattere i tempi morti, accelerando così i ritmi di produzione, alcuni meccanismi preventivi antinfortunistici sarebbero stati deliberatamente e dolosamente rimossi. La morte dell’operaio, in particolare, sarebbe stata provocata dalla rimozione del cancelletto che permetteva l’accesso all’impastatrice, bloccandone il funzionamento nel caso della presenza di un operaio al suo interno. Se fossero stati mantenuti i meccanismi di sicurezza, l’operaio sarebbe probabilmente ancora vivo, anche in presenza di una manovra accidentale di azionamento del macchinario dall’esterno, in quanto il sistema di sicurezza del cancelletto avrebbe impedito l’avvio della macchina con lo stesso in posizione aperta.

Il fatto richiama l’attenzione, in particolare, sull’obbligo del Datore di Lavoro di mettere a disposizione dei lavoratori attrezzature dotate di tutti i sistemi di sicurezza previsti dalla normativa vigente (Direttiva Macchine 2006/42/CE e Allegato V al D.Lgs. 81/2008), che devono essere sempre mantenuti in prefetto stato di efficienza e funzionamento. Si evidenzia, inoltre, l’importanza che lo stesso Datore di Lavoro faccia rispettare precise procedure per la pulizia/manutenzione delle attrezzature di lavoro e che lo stesso vigili e sorvegli sulla loro corretta applicazione.