Covid-19 e sicurezza dei lavoratori: indicazioni per i medici competenti nella circolare del Ministero.

/ / Compliance Consulting, Sicurezza sul lavoro

Il Ministero delle Salute ha di recente emanato una circolare contenente indicazioni operative relative alle attività del medico competente, richiamando l’attenzione su questa figura nella fase di riapertura delle attività produttive sospese in corso di pandemia da sars-cov-2.

La circolare fornisce importanti indicazioni per le attività dei medici competenti in periodo di “fase 2”, ed una serie di informazioni sulle attività di sorveglianza sanitaria oltre a qualche interessante informazione sullo svolgimento delle attività.

Tra i punti più importanti della circolare:

  • la necessità di garantire le visite, purché effettuate nel rispetto delle regole anticontagio
  • l’impossibilità di visite di idoneità a distanza, in considerazione del fatto che la formulazione del giudizio di idoneità alla mansione non può prescindere dal contatto diretto tra lavoratore e medico competente;
  • la differibilità delle visite periodiche fino a dopo il 31/7 (previa valutazione del medico competente)
  • la sospensione di esami a rischio, es. spirometria
  • la necessità di sensibilizzazione dei lavoratori alla segnalazione al medico competente di eventuali situazioni di fragilità attraverso la visita a richiesta
  • l’obbligatorietà della visita di rientro in caso di positivi accertati a Covid-19, indipendentemente dalla durata dell’assenza

 

 

Scarica qui – la circolare 29 aprile 2020 – Indicazioni operative relative alle attività del medico competente nel contesto delle misure per il contrasto e il contenimento della diffusione del virus SARS-CoV-2 negli ambienti di lavoro e nella collettività.